venerdì 29 maggio 2015

Rose del deserto al farro

Un lungo fine settimana sta bussando alla porta, ma cosa porto in tavola domattina per colazione? 
La torta è finita e la scatola dei biscotti è vuota...faccio una torta! Ma quale? Una di mele? No no faccio i biscotti :)
E cosa scopro? Non ho farina, sì e no 100 g, depressione! Arrivo al venerdì con la dispensa in crisi esistenziale. E va bene, domani fette biscottate comperate al supermercato :(
Ma ecco che da dietro allo zucchero spunta il pacchetto di farina di farro integrale da terminare...mi illumino: biscotti al farro, anzi già che ci sono riciclo anche il fondo dei corn flakes integrali ed ecco che mi balena l'idea delle Rose del deserto.....
Forza mettiamo insieme gli ingredienti e accendiamo il forno.

venerdì 22 maggio 2015

Conchiglie di pesche

Oggi ritorno indietro nel tempo, infatti questa ricetta risale al gennaio 1981! Alcune di voi forse non erano nemmeno nate :) ma è una delle prime ricette riportate nel mio quadernino consunto, con la copertina che si è anche staccata (era mia intenzione farvi una foto, ma poi mi sono vergognata dello stato in cui versa).
Ogni volta che prendo in mano queste ricette scritte in bella calligrafia, mi rivedo con i capelli lunghissimi e neri, che raccoglievo in una coda quando mi apprestavo a destreggiarmi tra cucchiai di legno e ciotole per i miei primi pasticci in cucina.
Mi piacevano molto le pesche sciroppate e, appena letta questa ricetta (su chissà quale rivista), l'avevo immediatamente copiata sul mio quadernino, praticamente è nella seconda pagina, subito dopo la pasta frolla per i biscotti.
L'unica modifica che ho fatto in questo mio viaggio nel passato, la Fiordifrutta alle corniole di Rigoni di Asiago al posto della confettura di lamponi. 
Non avevo mai assaggiato Fiordifrutta alle corniole e mi ha piacevolmente impressionato, dolce con un retrogusto acidulo che ben si sposa con la dolcezza delle pesche sciroppate (le pesche di Valgrì sono deliziose) e la crema della farcitura.
Queste sono le informazioni che ho trovato sul corniolo:

"Il corniolo è un piccolo albero (alto al massimo 6-8 m), o più spesso un grande arbusto. E’ presente nell’Europa centro-orientale, in Asia minore e nel Caucaso. In Italia si trova nelle radure dei boschi di latifoglie e nelle siepi della pianura. Il significato del nome, che mantiene l’origine latina, sembra voglia alludere alla durezza del legno (come il corno). La pianta viene coltivata per i frutti e come specie ornamentale. I frutti, le corniole, sono drupe che ricordano le olive e cambiano colore nel tempo, passando dal verde al giallo, dall’arancio al rosso acceso, per diventare opache e di colore vinoso. A maturazione completa è il momento di gustarne il sapore: acidulo ma dolce, splendidamente dissetante."

E ora passiamo a questa semplice ricetta di un dolce veloce e molto estivo :)

venerdì 15 maggio 2015

Insalata patate e fagiolini

Ciao, come va? A volte mi domando come sarà quest'anno l'estate. Se ripenso a quella dello scorso anno, non riesco a ricordare molte giornate calde, ma mi ritrovo a rivedermi con l'ombrello pieghevole sempre nella borsa. E voi cosa vi aspettate: una calda estate o una primavera allungata come lo scorso anno? 
In questi giorni un anticipo di estate lo abbiamo avuto, anche se per oggi sono previsti temporali e abbassamento della temperatura. Staremo a vedere!
A me piace tanto l'estate, il sole, il caldo (senza troppa afa però), il mare....
E' certo che, quando fa veramente caldo, con tanto di afa opprimente, cucinare diventa difficile ed inizia una ricerca sfrenata di piatti da portare in tavola con i fornelli spenti. Ecco, quindi, che si va di panini e di insalate come quella che vi lascio oggi. 
Una ricetta non-ricetta, infatti è solo una piccolissima idea che può essere cambiata e arricchita a seconda che debba fare da contorno o da piatto unico.
Io vi presento gli ingredienti che ho usato, ma aspetto di avere altre idee e consigli su come arricchirla ;)



venerdì 8 maggio 2015

Rose rosse per te.......mamma!

Rose rosse per te..... cantava Massimo Ranieri un pò di anni fa ed io, oggi, le rose le offro alle mamme! 
A tutte le mamme!
Alle mamme che hanno ancora il loro cucciolo nella pancia...
Alle mamme che hanno bimbi che non le fanno dormire la notte.... 
Alle mamme che di notte non dormono fino a che i figli non rientrano...
Alle mamme con i capelli bianchi...
Alle mamme che quando dicono " Pronto" al telefono e sentono "Ciao mamma" camminano 3 metri sopra al cielo...
Alle mamme che quando vedono entrare dalla porta il figlio adulto, lo rivedono con quello zaino sulle spalle gigantesco...
Alle mamme perfette e a quelle imperfette (come me)...
Alle mamme orgogliose e a quelle che, con le lacrime agli occhi, si domandano in cosa hanno sbagliato...
Alle mamme che sono rimaste senza figli e con loro se ne è andato anche il sorriso...
Alle mamme single...
Alle mamme che fanno anche da papà...
Alle mamme sempre di corsa e a quelle tranquille.....
Alle mamme mamme per tutta la vita!
La mia torta di rose ai frutti di bosco è per voi  💗



venerdì 1 maggio 2015

Crostata con frutti di bosco e frutta secca

La scorsa estate avevo acquistato la rivista "Alice Cucina" con un inserto di crostate, poi, come al solito, metto sulla mensola e il tutto cade nel "dimenticatoio" fino a quando non mi viene tra le mani il libricino o la rivista incriminata. In questo caso, qualche giorno fa, in un attimo di pausa tra i miei innumerevoli impegni (come voi del resto, non è che sono diversa), mi sono seduta a sfogliare i miei reperti e trovo questa crostata che mi ha colpito e subito mi è venuta la voglia di provarla.
Detto fatto mi sono trovata con frullini e frustine in mano, farina, frutta secca e l'ottima Fiordifrutta ai frutti di bosco che mi era appena stata recapitata da Rigoni di Asiago.
Vi avverto, è mooooolto burrosa, ma friabilissima, per cui se una di voi è a dieta...bè meglio che non clicchi su "Continua a leggere" :)



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...